Paolo Rossi, Berlusconi e Grillo mi rubano il mestiere

di Fabiana Commenta

L’attore si racconta a ruota libera su Max...

Paolo Rossi è scatenato. Dalle pagine di Max, il geniale comico, attualmente in tour con il nuovo spettacolo L’amore è un cane blu, spara a zero su tutto e tutti, tratteggiando con il consueto istrionismo sarcastico uno spietato ritratto dell’Italia. Parla di amore e di politica, di calcio, magnifica metafora sulla vita e ovviamente di Berlusconi.


Ho sempre detto che Berlusconi mi rubava il mestiere, ora Grillo ruba il mestiere a Berlusconi…” dice Rossi nell’intervista lasciando intendere che il suo bersaglio non è il “solito” Berlusconi, ma il nostro Paese.

L’Italia in effetti resta un Paese strano, l’unico in cui avrebbero voluto spostare il Festival di Sanremo 2013 a causa delle elezioni o della presenza della Littizzetto. Ma il bersaglio principale di Paolo Rossi sembra essere ancora una volta la censura e di come fu censurato proprio dalla Rai: il comico racconta che nel 2003 avrebbe dovuto fare un intervento su RaiUno a Domenica In e non volendo fare il “trasgressivo a tutti i costi” pensò bene di proporre agli spettatori un pezzo di Tucidide, storico greco sulla democrazia.

Un pezzo forse fin troppo aderente al momento storico e politico tanto che la dirigenza Rai, preoccupata dell’argomento pericoloso, decise di censurare il suo intervento avendo forse scambiato “Tucidide per un cabarettista ateniese di estrema Sinistra”.

Ma paradossalmente Paolo Rossi nota che se la censura peggiore degli ultimi 20 anni (durante il berlusconismo guarda caso…) è stata inflitta soprattutto agli attori di satira, è anche vero che gli stessi attori non l’hanno pagata perché il pubblico ha sempre voluto premiarli, riempendo i teatri e comprando i loro libri. Insomma la speranza che non esista solo la televisione resta…

Photo Credits | Getty Images

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>