Violante Placido vittima di bullismo in America

di Sveva Commenta

Violante Placido racconta di avere passato momenti difficili in America, quando andava a scuola e veniva presa di mira dai compagni di classe. Un periodo che l’attrice non ricorda con troppo entusiasmo, come lascia intendere nel corso di una intervista rilasciata a Il Corriere della Sera.

Ecco cosa ha detto Violante Placido:

Pur nella condizione privilegiata di figlia di attori ed emigrante di lusso, mi sentivo diversa: ero la straniera stralunata, che si vestiva strana, parlava strano e nessuno voleva essermi amico!». «Mi facevano piccoli ricatti, sottili violenze psicologiche, non fisiche. Il rappresentante di classe aveva il compito di fare l’appello e mi faceva mettere in punizione per ritardi minimi. Oppure qualcuno m’invitava al cinema, ma a patto che lo facessi copiare in spagnolo, in cui ero la prima della classe. Mi offrivano amicizia sotto forma di ricatto. E se invece, in classe, davo aiuto a quelli più emarginati di tutti, facevano la spia

VIOLANTE PLACIDO RACCONTA LE SCENE DI SESSO CON GEORGE CLOONEY

Oggi Violante Placido è una moglie e una mamma felice. Quattro anni fa ha infatti dato alla luce Vasco:

Vasco è solare, giocherellone e ha un suo senso di giustizia innato: una volta, un amichetto ha strappato un gioco a una bambina e lui è intervenuto, ha detto “ridaglielo, è suo”». «Cerco innanzitutto di essere io per prima rispettosa nei suoi confronti. Non puoi chiedere a un bimbo di essere giusto se il senso di giustizia glielo insegni con la coercizione. E se gli trasmetti autostima, sarà difficile che senta il bisogno di prevaricare qualcuno

Photo | Getty Images

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>