Emma accusa Stefano De Martino di “fare il fico con i soldi degli altri”

di Fabiana Commenta

La cantante conferma di essersi ripresa la jeep che aveva regalato al suo ex

Mentre il tormentane Belen Rodriguez e la sua presunta gravidanza continuano a monopolizzare l’attenzione del gossip italiano, spuntano nuove interviste di Emma Marrone, la ex di Stefano De Martino scaricata dal ballerino.

La grintosa cantante è riuscita ad affrontare la situazione (non certo delle più facili) a testa alta, guadagnandosi la solidarietà dei suoi fan e di quanti l’hanno sostenuta dopo che De Martino l’ha scaricata mettendosi con Belen.

Adesso Emma sembra aver ritrovato la serenità e superato la delusione anche se non nasconde di essere rimasta disgustata dal gossip che andava a mischiarsi con la sua musica. Dopo aver dichiarato di non essere mai stata realmente innamorata di Stefano De Martino, adesso decide anche di togliersi qualche sassolino dalla scarpa contro il suo ex.

Emma Marrone si è fatta restituire l’auto da Stefano De Martino

Intervistata dal Messaggero, conferma quanto si vociferava nei giorni scorsi: è proprio vero che la cantante si è ripresa la Jepp che fino a poco tempo fa guidava Stefano De Martino.

È vero e per un banalissimo motivo: l’ha comprata lei e ha avuto tutto il diritto di potersela riprendere. L’auto era stata acquistata dal ballerino utilizzando come garanzia sul finanziamento il nome di Emma.

Emma Marrone spiega di non essere mai stata innamorata di Stefano De Martino

E la cantante adesso si presa una piccola rivincita e ha dichiarato “Così impara a fare il fico con i soldi degli altri”.

Insomma anche se Emma dice di aver superato la delusione la frase pronunciata contro De Martino è una chiara accusa. Probabilmente anche con Belen Rodriguez non avrà problemi a farsi pagare i conti.

Photo Credits | Getty Images

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>