Claudio Sona, cori omofobi in discoteca

di Sveva Commenta

E’ un momento difficile per Claudio Sona, primo tronista gay della storia di Uomini e Donne che in queste settimane deve fare fronte all’accuse dell’ex presunto fidanzato Juan Fran Sierra che sui social ha svuotato il sacco, dicendo di essere stato in coppia con il veronese mentre lui cercava l’amore in tv, precisamente nel programma di Maria De Filippi. A questa spiacevole vicenda se ne aggiunge anche un’altra: Claudio Sona è stato vittima di cori omofobi nel corso di una ospitata in una discoteca di Bergamo.

L’episodio ha comprensibilmente lasciato l’amato in bocca all’ex tronista di Uomini e Donne che ha commentato così sui social quanto accaduto nel corso della serata:

Chi ha potuto vedere, ci sono stati alcuni momenti dove fischi e altre parole potevano portarmi via dal locale, ma io non ho paura e non ho assolutamente timore di queste persone. L’indifferenza è stata l’arma migliore, non diamo spazio alla violenza verbale, all’omofobia, all’ignoranza. Sono persone infelici, dobbiamo essere indifferenti e far vedere loro che le persone intelligenti sono molte di più

GIANNI SPERTI INSULTATO DALL’EX DI CLAUDIO SONA JUAN FRAN SIERRA

Poi Claudio Sona, ripensando a mente fredda a quanto accaduto, ha aggiunto:

Questa mattina mi sono svegliato con l’amaro in bocca. Mi dispiace pensare che vivo in un mondo in cui ci si deve nascondere per fare l’amore, ma la violenza si diffonde alla luce del giorno

Una vicenda senza ombra di dubbio da condannare e sulla quale la discoteca incriminata, con i suoi rappresentanti, non è intervenuta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>