Barbara D’Urso derubata a Natale

di Fabiana Commenta

Svaligiata a Natale la nuova casa milanese della conduttrice che ha dato la notizia via Twitter

Non dimenticherà facilmente questo Natale 2011 Barbara D’Urso: un Natale amaro per la conduttrice che si è vista la casa completamente svaligiata dai ladri.
La notizia è stata diffusa dalla stessa Barbara via Twitter (dal profilo @carmelitadurso) alle tre di notte.
La conduttrice scrive che i ladri hanno portato via tutto, le hanno “sventrato casa” portando via anche i gioielli della mamma.

Insomma una brutta avventura natalizia.

La D’Urso aveva traslocato da poco nella nuova casa di Milano per i suoi numerosi impegni lavoratici e nel messaggio su Twitter si dichiarava distrutta e a pezzi per l’accaduto.

Non perde comunque l’occasione per farsi un po’ di pubblicità scrivendo sul tweet “Appena traslocato non ho più nulla si lo so poi esce il sole… ma ora no” e citando esplicitamente il titolo del suo nuovo libro.

Nonostante ciò Barbara non ha rinunciato ai suoi impegni lavorativi mantenendo i suoi programmi ed esprimendo rispetto nei confronti di chi lavora.

Ieri sera infatti la conduttrice è stata regolarmente ospitata (come previsto) nella casa del Grande Fratello, nell’ennesima puntata del reality.

E ha mostrato il suo classico sorriso lasciando la malinconia fuori dalla porta.

Un tuffo nel passato per Barbara che ha condotto le prime edizioni del reality di Canale 5 e che adesso è tornata ospite.

Nel pomeriggio la conduttrice, cui era stato recentemente attribuito un flirt, smentito con Allegri, aveva anche twittato molte immagini dalla casa di Cinecittà pubblicando anche una foto dall’interno del confessionale in abbigliamento casual (tuta rosa e sneakers) prima di trasformarsi per l’apparizione televisiva di prima serata.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>