Venezia 70, Lindsay Lohan inqualificabile secondo Paul Schrader

di Fabiana 99 views0

Lindsay Lohan? Tacciata di comportamento inqualificabile secondo Paul Schrader che l’ha diretta nel film scandalo The Canyons (scritto con Bret Easton Ellis), girato con il vero pornodivo James Deen e presentato oggi fuori concorso alla Mostra del Cinema di Venezia.
Il regista, anche presidente della sezione Orizzonti alla Mostra del Cinema di Venezia, ha mostrato chiaramente il suo disappunto nei confronti della sua attrice. Il motivo?

Perché Lindsay Lohan all’ultimo momento ha deciso di dare forfait e di non presentarsi a Venezia.

In realtà si sapeva da ieri che l’attrice americana, 27 anni, ex bambina prodigio di Hollywood con un lungo passato costellato di problemi al alcol, droga, rehab via dicendo, non sarebbe intervenuta per presentare il film.
Proprio ieri la sua agente aveva spiegato che Lindsay adesso deve pensare alla sua vita privata: i guai che ha collezionato nel corso degli anni non sono certo pochi, ma l’attrice era fra gli ospiti più attesi dell’edizione e in molti sarebbero stati curiosi di vedere la nuova Lindsay, quella che avrebbe detto di smettere con gli eccessi del passato.

LINDSAY LOHAN È AL VERDE

E invece ecco il primo capriccio della nuova Lindsay: l’attrice non si è presentata e secondo qualche maligna indiscrezione anche perché la forma fisica non è certo smagliante (come si vedrebbe anche nel film): va da sé che anni e anni di abusi di droga, alcol e botox, non fanno bene a nessuno e hanno finito per devastare la Lohan, che dimostra ben più dei suoi 27 anni.

VENEZIA 70, IL RED CARPET D’APERTURA

Al di là di tutto Paul Schrader, sceneggiatore tra l’altro di Taxi Driver, non ha proprio gradito il comportamento dell’attrice e in conferenza stampa si è lamentato con un certo disappunto, spiegando di essere stato “ostaggio” della Lohan per 16 mesi. Anche se la reputa una brava attrice, il suo resta un atteggiamento del tutto intollerabile che mostra scarso rispetto nei confronti del cast e del film.

E il regista si è categoricamente rifiutato di parlare della burrascosa vita privata dell’attrice, sminuendo anche l’importanza che tutti continuavano a darle. Ben fatto Paul.

Photo Credits | Getty Images

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>