Tiziano Ferro, confermata l’accusa di evasione fiscale

di Emma 97 views0

Guai in arrivo per Tiziano Ferro: il cantante di Latina deve pagare 3 milioni di euro che avrebbe sottratto al fisco italiano. Lo scorso anno il cantante era stato accusato di evasione fiscale e oggi è stata la commissione Tributaria regionale ha respinto il ricorso di Ferro e ha confermato le sentenze di primo grado condannandolo anche a pagare le spese processuali.

Il cantante era finito sotto le indagini della procura di Latina nel 2012: sotto esame erano finiti gli anni che andavano dal 2006 al 2008 quando il cantante si stava trasferendo a Londra. In pratica il tribunale ha confermato che Ferro, pur avendo trasferito la residenza all’estero, non abbia mai effettivamente trascorso fuori Italia il tempo necessario per rendere effettivo il trasferimento, ragion per cui adesso è stato condannato a pagare allo Stato italiano oltre 3 milioni di euro. Fin dall’inizio delle indagini Tiziano Ferro si è sempre difeso strenuamente, spiegando che in realtà non trascorreva tempo a a sufficienza all’estero (come la residenza avrebbe richiesto) dato che i suoi concerti lo portavano spesso e volentieri proprio in Italia… una giustificazione che però non ha convinto affatto il Tribunale che ha finito per condannare il cantante.

Insomma il 2014 non si apre nel migliore dei modi per Ferro per i suoi guai giudiziari. D’altra parte anche il 2013 non si era aperto in modo troppo felice anche se in quel caso si trattava di problemi di carattere sentimentale.

TIZIANO FERRO PARLA DELLA ROTTURA CON IL FIDANZATO

Esattamente un anno fa il cantante aveva chiuso la storia con il suo compagno, spiegando che a monte c’erano stati dei problemi di incompatibilità di carattere e addossandosi anche in qualche modo la responsabilità della rottura per alcuni suoi comportamenti da rivedere… Tiziano Ferro ha ammesso di aver attraversato un momento difficile, ma di averlo superato e nonostante tutto di essere ancora ottimista nei confronti dell’amore…

Photo Credits | Getty Images

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>