Carmen Russo intervistata da Spettegola.com

di Stefania Russo Commenta

In 30 anni di carriera Carmen Russo ha saputo adattarsi bene a diversi ruoli a partire dalla show-girl del drive-in, passando poi come bomba sexy su Play Boy..

carmen russo ed enzo paolo

Gli amanti dei libri biografici dovrebbero correre in libreria per acquistare l’ultima fatica di Carmen Russo. Il libro di Carmen Russo è bello da leggere tutto di un fiato e la descrizione della sua vita si presta molto bene anche alla trama di un film.

In 30 anni di carriera Carmen Russo ha saputo adattarsi bene a diversi ruoli come la show-girl del drive-in, bomba sexy su Play Boy diventando anche una brava attrice nonchè ballerina.

Insomma una carriera fitta cavalcata da diverse esperienze che l’hanno resa famosa. Nel libro vengono spiegati molto bene alcuni retroscena della TV e del cinema italiano. Una donna completa come è Carmen Russo non potevamo non intervistarla. Buona lettura.



D: Buongiorno, grazie per averci concesso questa intervista, innanzitutto complimenti perchè il libro che ha scritto potrebbe essere benissimo il copione per un film.

R: Ma veramente? Grazie..mi fa molto piacere.

D: Ha avuto una carriera bellissima, ha iniziato nel mondo dello spettacolo da giovane, ma se non avesse fatto parte del mondo dello spettacolo, quale sarebbe stata la sua professione?

R: Questo non glielo so dire perchè avendo avuto questa passione da quando avevo 10/12 anni, è chiaro che mi sono orientata su quello, non vedevo altre possibilità. Era in me l’esibizionismo, sono ambiziosa e poi nello stesso tempo sono molto umile.

D: Nel libro dice che personaggi come Paolo Villaggio e Antonio Ricci hanno avuto un ruolo molto importante nella sua vita, quale di questi si dice di essere più grata.

R: Io penso di essere grata a tutte le persone con le quali ho avuto un rapporto perchè in ogni caso era un’occasione per me per apprendere, per avere uno scambio di idee e la cosa bella è che sono sempre stata tenuta in considerazione. L’opportunità che mi ha dato Antonio Ricci al Drive In è stata importante, ma anche Pingitore e il produttore RAI con il quale ho fatto Domenica In.

D: C’è stato un momento difficile della sua carriera in cui ha pensato di ritirarsi dalle scene?

R: Momenti difficili ce ne sono, non così difficili da farmi pensare di ritirarmi perchè se no sarebbe troppo facile. Io penso che sia giusto lottare nella vita. Perchè se uno si mette in gioco e non lotta non avrà mai delle soddisfazioni. Tutto ciò che si ottiene con sacrificio ha un valore.

D: Quanto è stato importante per la sua carriera Enzo Paolo che è suo marito da moltissimi anni?

R: Enzo Paolo è stato determinante per la mia carriera, voglio spendere una parola buona nei confronti di tutte queste ragazze che iniziano puntando sulla bellezza ecc, ma bisogna avere la fortuna di avere a fianco persone importanti, bisogna cercare di avere al proprio fianco persone importanti professionalmente, dei maestri che ti possono dare delle giuste indicazioni pechè non c’è invidia, non ci sono secondi fini quindi avere al proprio fianco persone serie e professionali fanno solo bene.

D: Quanto ha contribuito la vostra solidità di coppia di lavorare insieme?

R: Lavorare insieme è stato un bene, stare insieme è una fortuna perchè c’è il piacere e la gioia di stare insieme. Avere Enzo Paolo vicino è stato un vantaggio perchè ero protetta e tutelata artisticamente, che non è poco. E’ chiaro però che lavorare sempre insieme ci ha precluso di avere delle esperienze indipendenti.

D: Se fosse nata 20 anni dopo pensa che avrebbe avuto lo stesso successo?

R: Sicuramente anche di più!! Un tempo c’era più professionalità e una persona doveva essere preparato artisticamente per accedere a certi ambienti e programmi. Oggi è più semplice, ma c’è da dire che io me la sapevo giocare bene anche fisicamente (ride…visto le foto del libro??). Oggi si danno molte più possibilità alle ragazze giovani, mentre un tempo non potevo ambire a presentare o a condurre un programma televisivo perchè questo era un ruolo che si doveva dare a chi aveva già molta esperienza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>