Biagio Antonacci a Vanity Fair: prima o poi mi sposerò!

di Maris Matteucci Commenta

Biagio Antonacci a cuore aperto: prima o poi mi sposerò!

biagio antonacci

E’ arrivato alla soglia dei cinquant’anni (li farà a novembre) ma solo oggi Biagio Antonacci dichiara che prima o poi si sposerà. Finora non lo hai mai fatto, perché “giurarla davanti a un prete è una cosa seria, finora non me la sono mai sentita. Ma credo che prima o poi lo farò: sposarsi è un tale gesto di coraggio che, almeno una volta nella vita, bisogna provarci“.

E allora presto, magari, vedremo l’affascinante cantante con la fede al dito.
Biagio Antonacci si racconta sulle pagine di Vanity Fair che uscirà domani in edicola con il nuovo numero.


A costo di essere provocatorio, il cantante racconta il suo punto di vista sulla coppia: “Chi sta insieme tutta la vita fa un atto di fede, non di amore. L’amore ha una partenza e sempre un arrivo, solo la fede è eterna. Giurarla davanti a un prete è una cosa seria, finora non me la sono mai sentita. Ma credo che prima o poi lo farò: sposarsi è un tale gesto di coraggio che, almeno una volta nella vita, bisogna provarci“.

E ancora, Biagio Antonacci invita le donna a perdonare gli uomini che troppo spesso si trovano protagonisti di qualche scappatella: “Se parliamo di ultracinquantenni che lasciano la famiglia per una donna più giovane, e magari fanno altri figli, a costo di essere impopolare dico che lo trovo naturale: nell’uomo c’è l’istinto genetico della conquista, e la fertilità è un modo per sentirsi giovani, virili. Le donne, che sono superiori da tutti i punti di vista, non devono drammatizzare. Consiglio di lasciarli fare e, se poi tornano, riprendeteveli, anche perché questa seconda vita, in novanta casi su cento, è solo un’illusione di amore“.

L’intervista completa a Biagio Antonacci sarà in edicola domani, sul nuovo numero di Vanity Fair.

Photo Credits | Getty Images

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>