Vasco Rossi si è salvato dal suicidio grazie a facebook

di Maris Matteucci Commenta

Vasco Rossi si è salvato dal suicidio grazie a facebook

vasco rossi

In quella che su molti giornali, oggi, viene definita una intervista shock, ecco che Vasco Rossi racconta di avere recentemente pensato al suicidio, a causa dei non mai ben specificati problemi di salute che lo hanno afflitto per tutto il 2012.

Ma grazie alla famiglia e a facebook (!), il rocker bolognese dice di avere superato quel periodo lasciandoselo alle spalle una volta per tutte. Oggi è infatti pronto a tornare in pista con il suo nuovo tour che partirà da Torino per quattro serate che – nemmeno a dirlo – sono già tutte sold out.


Vasco Rossi parla del suo periodo difficile, raggiunto durante una pausa delle prove del nuovo tour. E sì, ammette di aver pensato anche al peggio: Volevo farla finita – confessa il rocker – ma non ho visto la luce nella fede come invece succede a molti: mi ha aiutato l’affetto della mia famiglia, dei fan e mi è stato di conforto Internet“. Sì avete capito bene: internet. Grazie a facebook e al contatto, seppur a distanza, con persone che gli hanno dimostrato tutto il loro affetto, Vasco Rossi ha recuperato fiducia in se stesso e voglia di vivere. “Facebook è il mio compagno di viaggio di questi due anni. Ho scoperto il gioco di stare insieme a tanta gente stando seduto da casa. Ho trovato il mio profilo pubblico uno strumento potentissimo di comunicazione grazie al quale ho ritrovato fiducia e voglia di vivere“.

Tutto è bene quel che finisce bene, insomma, per uno dei cantanti che sicuramente ha segnato il panorama musicale italiano e che ancora oggi, a distanza di trent’anni, riesce a mettere insieme concerti da 60-70 mila persone. In pochi giorni dunque due personaggi dello spettacolo pur appartenenti a mondi diversi hanno reso pubblico, senza timore di essere giudicati, il fatto di avere pensato al suicidio. Prima di Vasco Rossi, era stato qualche giorno fa l’attore Kaspar Capparoni a raccontare più o meno la stessa cosa.

Photo Credits | Getty Images

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>