Selvaggia Lucarelli contro Anthony Manfredonia

di Maris Matteucci Commenta

Selvaggia Lucarelli attacca Anthony Manfredonia, reduce dalla rottura con Barbara De Rossi

Selvaggia Lucarelli parte in quarta contro Anthony Manfredonia, “colpevole”, a suo avviso, di avere rilasciato interviste poco edificanti nei confronti della ex Barbara De Rossi e di aver fatto sapere al mondo intero di avere tradito l’attrice e di essersi poi messo insieme a Sylvie Lubamba, con il quale è stato paparazzato nei giorni scorsi in atteggiamenti piuttosto hot.

La blogger ci va giù dritto e con tono ironico e pungente “smonta” il personaggio Anthony Manfredonia, dandogli del mantenuto e della persona poco seria.


Il tutto in difesa di Barbara De Rossi verso la quale invece Selvaggia Lucarelli prova profonda stima tanto che, alla fine del suo intervento, Selvaggia Lucarelli scrive: “Barbara De Rossi, io ti sono vicina. E del tizio non scriverò mai più mezza riga. Spero torni da dove è venuto. Glielo producesse Lubamba, il prossimo capolavoro musicale“, alludendo al fatto che Anthony Manfredonia si consideri un musicista in erba (“Se tu ti senti un cantante io mi posso sentire Gisele Bundchen“).

ANTHONY MANFREDONIA RACCONTA LA ROTTURA CON BARBARE DE ROSSI

Ma l’intervento della blogger è lunghissimo e tocca tutti i punti dell’intervista che il casertano, di vent’anni più giovane rispetto a Barbara De Rossi, ha rilasciato all’indomani della rottura: “Barbara era morbosa, mi seguiva anche in bagno“, aveva detto al settimanale Chi e la replica di Selvaggia Lucarelli è secca:Ai convegni di astrofisica non ti poteva seguire sicuro“.

SYLVIE LUBAMBA RACCONTA I PARTICOLARI DELLA STORIA CON ANTHONY MANFREDONIA

Insomma dopo averne dette di tutti i colori su Vanessa Incontrada, Federica Pellegrini, Belen Rodriguez e chi più ne ha più ne metta, arriva anche l’intervento su Anthony Manfredonia: arriverà la replica del diretto interessato?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>