Nuovi dettagli sulla morte di Brenda

di Luca Paolini Commenta

Sulla morte di Brenda la magistratura ha aperto un fascicolo per omicidio volontario, ma ci sono ancora molti lati oscuri..

3-trans-brenda-003

Venerdì scorso avevamo parlato della morte di Brenda, transessuale vicina alla vicenda Marrazzo su cui sta indagando la magistratura per la quale sono già in carcere due carabinieri.

Con la morte della transessuale la vicenda si complica e ieri sera a Porta a Porta la transessuale amica di Brenda racconta che nei festini c’era quasi sempre anche la cocaina. Sulla morte di Brenda la magistratura ha aperto un fascicolo per omicidio volontario, ma ci sono ancora molti lati oscuri.


Molte persone vicine alla prostituta dicono che Brenda non aveva un computer, ma allora il computer nel lavandino ricorperto di acqua di chi era e che file c’erano al suo interno. Non solo, ma le chiavi di casa di Brenda le avevano molte persone che entravano e uscivano di casa senza problemi pertanto trovare il colpevole sarà difficile.


Il palmare Samsung che è stato trovato nell’appartamento molti ipotizzano che non sia il suo poichè lei usava un cellulare Nokia. La sorella di Brenda stava aspettando una somma di denaro ingente intorno a 30 mila euro di cui due li aveva già spesi.

La vicenda si infittisce di particolari e la magistratura non esclude che ci possa essere un retroscena orientato verso una organizzazione a delinquere al fine estorsivo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>