Sara Tommasi non è una escort

di Cristina Baruffi 1

Sara Tommasi racconta di non essere stata mai pagata per avere rapporti sessuali, anche se spesso le hanno sciolto la droga nel bicchiere...

Sara Tommasi, la show girl coinvolta nel bunga bunga di Berlsuconi è volata a Dubai per sfuggire ai giornalisti e per ritrovare un po’ di serenità.
La valletta avrebbe accettato di essere intervistata da Novella 2000 per chiarire meglio la sua posizione; la 29enne riferisce di avere un bisogno irrefrenabile di sesso, anche se non si è mai fatta pagare per delle prestazioni. La Tommasi svela che spesso le venivano sciolte droghe nel bicchiere per predisporla meglio all’incontro, visto che la classe politica italiana pensa solo al sesso, come riporta la soubrette.


La ragazza nega di essere una prostituta e racconta che:”Se dei vecchiacci bavosi ti chiedono di far sesso lo devi fare, in modo tale che ti pagano, così sei stipendiata: se sei una bella ragazza hai la fortuna di essere approcciata da vecchiacci bavosi che ti pagano per far sesso, per proteggerti, per darti dei programmi… questa è l’Italia, funziona così“.
Sara racconta di essere perseguitata e che per questi motivi assumerà presto una guardia del corpo che possa proteggerla in qualsiasi momento, per quanto riguarda la sua reputazione afferma che forse queste potrebbe essere l’occasione giusta per tornare alla ribalta.

Commenti (1)

  1. ma che si vergogni! Non ha neppure la decenza di giustificarsi e ammettere di aver sbagliato. Dovremmo forse pensare che se in Italia funziona così allora tutte dobbiamo uniformarci? E il coraggio di ribellarsi e la morale e l’orgoglio personale? La ribalta, come la chiama lei, è solo un riflettore luminoso che non la poterà certo agli allori. Passerà sempre come escort, anche se spergiura di non esserlo. Perchè chi vende il proprio corpo in cambio di favori o soldi o altro resta sempre una prostituta. Diamo alle cose il loro nome. Aggiungo poi che se la può tenere la ribalta, se deve essere nota per quelle porcherie, forse meglio restare nell’ombra… complimenti comunque.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>