Kate Fretti si racconta dopo la morte di Marco Simoncelli

Il dolore per la morte del fidanzato storico Marco Simoncelli è ancora vivo. Kate Fretti è tornata però a parlare, dopo le parole spese nel giorno del funerale del campione di MotoGp scomparso dopo un tragico incidente in pista in Malesia lo scorso 23 ottobre.


La ventidueenne racconta di come è adesso la sua vita senza Marco, il compagno della vita con il quale stava per andare ad abitare insieme a Coriano, paesino di 10mila anime immerso in piena campagna romagnola. E si lascia andare ai ricordi delle ultime vacanze passate insieme.

KATE FRETTI TORNERA’ DAI GENITORI A BERGAMO

E’ Vanity Fair a raccogliere in esclusiva le parole di Kate che racconta di quando lei e Marco Simoncelli si sono conosciuti. E’ successo a Riccione, un giorno d’estate di cinque anni fa. Da lì è partito un corteggiamento sfrenato al quale lei ha ceduto. E da quel giorno Kate e Marco non si sono più lasciati.

Per molto tempo hanno portato avanti una storia a distanza, poi lei ha deciso di lasciare Bergamo, dove abitava con la famiglia e faceva l’impiegata, per trasferirsi a Coriano dal fidanzato e curarne la sua immagine. Una casa in costruzione, dove presto sarebbero andati a vivere. E il ricordo dell’ultima vacanza trascorsa insieme, tra il Giappone e l’Australia, sull’isola di Boracay.

Kate Fretti parla anche delle prime notti senza Marco Simoncelli. Racconta di avere dormito nell’albergo dove erano stati per l’ultima volta insieme e di aver vissuto momenti bruttissimi, superati solo grazie al supporto della mamma che in quelle sere ha dormito con lei per sostenerla.

Lascia un commento