Lindasy Lohan in lacrime dopo la sentenza

di Stefania Russo 3

Lindsay Lohan è stata condannata a 90 giorni di carcere e ad altrettanti giorni da trascorrere in una struttura ospedaliera dove dovrà..

Lindsay Lohan è stata condannata a 90 giorni di carcere e ad altrettanti giorni da trascorrere in una struttura ospedaliera dove dovrà seguire un programma di riabilitazione destinato a persone dipendenti da alcool o droga. E’ questa, quindi, la decisione adottata dal giudice della Corte Superiore della Contea di Los Angeles Marsha Revel che non si è lasciata per nulla intimidire dalle lacrime dell’attrice.

La condanna arriva in seguito alla violazione dei temini di libertà vigilata imposti da una precedente sentenza emessa nel 2007, che prevedeva tra le varie cose l’obbligo per l’attrice di frequentare dei corsi che avrebbero dovuto aiutarla a combattere la sua dipendenza dall’alcool, nonchè l’obbligo di tenere un comportamento al di sopra di ogni sospetto e che poco si addice alle bravate di cui si è resa protagonista nell’ultimo periodo.


Lindsay Lohan ha tentato di convincere il giudice delle sue buone intenzioni, ha chiesto di parlare e ha promesso di rispettare le regole, cercando di giustificare in tutti i modi il mancato rispetto dei precedenti ordini disposti dal giudice. Mentre parlava l’attrice è scoppiata in lacrime, si è fermata un momento e poi ha ripreso il suo discorso, ma il tentativo di impietosire la corte non è andato a buon fine. Il giudice, infatti, ha spiegato che il mancato rispetto delle precedenti sentenze mostra che l’attrice non ha preso la cosa sul serio.

Si è detto deluso per la decisone del giudice anche Michael Lohan, il padre dell’attrice, secondo cui questa sentenza dimostra che il sistema ha fallito.

Commenti (3)

  1. mi dispiace!!!

  2. che ridere
    ahahahaha.

  3. Dispiace anche a me, é una delle mie attrici preferite..

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>