Lindsay Lohan cacciata dal party

di Fabiana Commenta

Lindsay Lohan si è imbucata al party di Leonardo Di Caprio, ma è stata allontanata dalla security. Mercoledì dovrà tornare di nuovo in carcere.

Sembra che i guai non abbiano mai fine per la giovane star (quasi bruciata) di Hollywood, Lindsay Lohan. Mercoledì l’attrice dovrà tornare in carcere (per l’ennesima volta) per scontare una condanna a 30 giorni per violazione della libertà vigilata.
Insomma il lupo perde il pelo, ma non il vizio e nel frattempo, nei due giorni di libertà che le restano… che cosa fa Lindsay?

Decide d’imbucarsi a una party. Salvo poi esserne cacciata.
L’attrice si è imbucata alla festa organizzata in occasione della première del film di Clint Eastwood J. Edgar, con Leonardo DiCaprio. All’ingresso, Lindsay è arrivata senza invito (anche se sosteneva il contrario).

Lindsay Lohan di nuovo in carcere…per una settimana!

Gli uomini della sicurezza all’inizio non volevano farla entrare, ma alla fine, dietro le reiterate richieste della stizzosa attrice che ha sfilato una lista di celebrities che potessero garantirle l’ingresso, sono stati costretti a cedere.

Al party però Lindsay ha messo tutti in imbarazzo perché, una volta entrata avrebbe cominciato a chiamare a squarciagola il su amico Leonardo Di Caprio che però è rimasto con i suoi amici.

Nonostante ciò l’attrice avrebbe chiesto di essere fotografata insieme a Di Caprio e a Clint Eastwood, ma la sicurezza l’ha allontanata.

Naturalmente, il portavoce dell’attrice ha smentito tutto dichiarando che l’attrice fosse stata regolarmente invitata da un altro ospite.
In ogni caso, barcollante e alticcia, Lindsay non ha dato il meglio di sé neppure in questa occasione. A soli 25 anni, Lindsay ha collezionato un passato turbolenti fatto di alcool, droghe e condanne in carcere. E ha finito per bruciarsi quasi definitivamente la carriera.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>