Lindsay Lohan è al verde e vende tutto il suo guardaroba

di Fabiana Commenta

L’attrice starebbe attraversando un difficile momento finanziario e sarebbe stata costretta a vendere il suo intero guardaroba per 14mila dollari

Lindsay Lohan potrebbe essere a una svolta. L’attrice sarà certamente felice per aver riacquistato la libertà dopo aver scontato la condanna ai servizi sociali, ma al tempo stesso naviga davvero in cattive acque.

Secondo il Now Magazine l’attrice starebbe attraversando un periodo finanziario di grave difficoltà avendo dovuto fare i conti con infinite spese legali e giudiziarie, multe e cauzioni di vario genere.

A causa dei suoi reiterati guai finanziari l’attrice ha perso molti lavori ultimo dei quali il ruolo di Linda Lovelace nella pellicola Lovelace. Lindsay è stata rimpiazzata definitivamente dalla produzione con la giovane Amanda Seyfried. E così, tra un contratto e l’altro che salta e le spese legali da sostenere, il conto corrente di Lindsay è andato in rosso.

Per far fronte alle difficoltà finanziarie l’attrice sarebbe stata costretta a vendere tutti i suoi abiti e le sue scarpe firmate facendo caricare il tutto su un camion diretto a diretto al Crossroads trading company di Los Angeles: l’attrice avrebbe venduto tutto il suo guardaroba per circa 14.ooo dollari, una cifra necessaria per tirare avanti almeno qualche mese.

ROBERT PATTINSON INSEGUITO DA LINDASY LOHAN

Lindsay è infatti convinta di riuscire ad ottenere il ruolo della protagonista Elizabeth Taylor nel film Liz e Dick.

L’attrice sarebbe davvero intenzionata a rilanciare la sua carriera dopo anni in cui è riuscita a perdere molte chance e la fiducia di molti. Alcool, droga, eccessi, ritocchi estetici, hanno rovinato la carriera della giovane attrice 25enne (che sembra dimostrare almeno dieci anni di più).

Chissà se Lindasy riuscirà davvero a ripartire da zero o se la sua carriera ormai è definitivamente bruciata.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>