Lindsay Lohan in prigione, anzi no

di Redazione Commenta

In questo modo il giudice Stefano Sautner ha confermato la violazione della libertà vigilata e punendo l'attrice con 120 giorni di carcere e 480 ore di lavori socialmente utili..

L’attrice e compagna di merende di Paris Hilton si è appena beccata una condanna di 120 giorni di carcere per aver rubato una collana in un negozio proprio nei giorni seguenti all’ingresso in un centro di recupero, ovvero nei giorni in cui Lindsay Lohan doveva scontare una condanna per guida in stato di ebrezza.

In questo modo il giudice Stefano Sautner ha confermato la violazione della libertà vigilata e ha punito l’attrice con 120 giorni di carcere e 480 ore di lavori socialmente utili.


L’avvocato Shawn Holley ha però presentato ricorso e, al fine che la sua assistita potesse evitare il carcere, ha pagato una cauzione di 75 mila dollari, circa 50 mila euro. Durante il processo Lindsay Lohan ha rifiutato in due occasioni il patteggiamento e Sofia Kaman, proprietaria della gioielleria Kamofie & Co nella quale l’attrice ha sottratto lo scorso 22 gennaio una collana del valore di 2500 dollari, si dice soddisfatta di aver presentato denuncia per furto considerato che l’attrice non si era più presentata a pagare.

La denuncia è partita il giorno in cui Lindsay Lohan si è fatta sorprendere in una foto mentre indossava la collana mai pagata. La Lohan si è sempre giustificata dicendo di aver ricevuto quella collana in prestito e di essersi dimenticata di riportarla. Eh si…noi ci crediamo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>