Michael Lohan arrestato due volte in 48 ore

di Rox Commenta

Michael Lohan, padre di Lindsay, in sole 48 ore è riuscito a farsi arrestare per violenza domestica, rilasciare sulla parole ed arrestare un'altra volta. Un record!

Che la famiglia Lohan non sia esattamente un esempio da spot pubblicitario lo si sa da tempo ma, ad ogni nuova notizia, il quadretto familiare si fa più surreale e tragicamente comico.

Questa volta a far parlare di sé non è stata, tanto per cambiare, l’irrequieta Lindsay ma il di lei padre. Solo due giorni fa il genitore era stato arrestato in Florida per aver picchiato la compagna, tale Kate Major.

Quarantotto ore dopo, pagata la cauzione, l’uomo è tornato in libertà ed ha pensato bene di correre a cercare la fidanzata. Che il suo scopo fosse riappacificarsi o riprendere a picchiarla, non ci è dato saperlo. Fatto sta che la polizia è dovuta intervenire nuovamente e l’ha rimesso dietro le sbarre.
Dodici ore per uscire e rientrare dalla galera. Probabilmente il signor(?) Michael Lohan è entrato nel guinnes dei primati. Beato lui!

Intanto Ali, la piccola di casa, ha messo da parte il proprio sogno di cantatnte per provare a fare la modella. E per fare ciò è dimagrita in maniera impressionante. Facendo gridare tutti i giornali di gossip d’oltreoceano all’anoressia. In tutto questo, ci par di vederlo lo sguardo compiaciuto della madre che, com’è noto, ha sempre fatto di tutto per vedere anche la figlia minore sfondare nel mondo dello spettacolo. In scia a Lindsay, la sua adorata gallina dalle uova d’oro.

E Lindsay? Fino a qualche anno fa era una delle giovani attrici con la carriera più lanciata e promettente. Ma ormai quella ragazza non esiste più. La ex bambina prodigio continua a combinarne una dopo l’altra. Divisa tra i problemi con la legge e quelli con le dipendenze, tra tribunali e rehab, non sembra aver proprio tempo per tornare a fare quello per cui da piccolina aveva dimostrato tanto talento: recitare.
Ma, del resto, con una famiglia così alle spalle, niente può stupirci.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>