Salma Hayek racconta la sua depressione

di Fabiana Commenta

L’attrice racconta di essere stata grassa e depressa prima diventare un’attrice di successo

Ci credereste? Salma Hayek è stata depressa e molto infelice. Anche l’attrice messicana dalla bellezza prorompente e dalle forme esplosive ha passato dei momenti difficili.

Lo racconta lei stessa in un’intervista a Lucky, rivelando che prima di diventare famosa, era brutta e depressa. Quando aveva 25anni e tentava di fare carriera a Hollywood era devastata da una rara forma di acne, talmente aggressiva da provocarle una brutta forma di depressione.

L’attrice non aveva nemmeno il coraggio di uscire di casa, non poteva lavorare neppure per pagarsi l’affitto e per consolarsi aveva cominciato a mangiare troppo. Il risultato? Gli inevitabili chili in eccesso e l’inizio di una spirale senza fine. A salvarla sono stati una crema dagli effetti miracolosi e un regista decisamente amico, il messicano Alfonso Cuaron.

È lui ad averle insegnato a reagire al meglio, a meditare e a rilassarsi. Insomma le cose sono migliorare, co una buona dieta ha perso i chili di troppo ed è cominciata la sua fortunata carriera a Hollywood.

Salma Hayek rischia di cadere

Ora Salma, 45 anni, può dirsi davvero felice: è sposata con il magnate francese Francois Henry Pinault e ha una bellissima figlia, Valentina. La coppia ha celebrato per ben due volte le nozze, la seconda delle quali il giorni do San Valentino a Venezia, fra una folla di vip.

Certo anche Salma non ha passato dei bei momenti, considerando anche che lo scorso anno ha scoperto la nuova paternità di Pinault (che ha avuto un figlio dalla ex top model Linda Evangelista e che l’ha trascinato in tribunale per gli alimenti), ma resta una delle donne più potenti di Hollywood. Che per ora, con sua stessa ammissione, ha anche saputo resistere al botox.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>