Vittoria Puccini incanta Venezia

di Fabiana Commenta

La bella attrice toscana torna al Lido dopo un anno difficile e incanta la Mostra

Alla Mostra del Cinema di Venezia è arrivata anche Vittoria Puccini.
Lo scorso anno la bella attrice toscana era arrivata al Lido nelle vesti di madrina della Mostra e ora torna come interprete della pellicola Acciaio di Stefano Mordini presentato alle Giornate degli autori di Venezia e tratto dal romanzo d’esordio di Silvia Avallone.

In posa per il photocall davanti ai fotografi, la bella Vittoria ha semplicemente incantato la Mostra: in abito lounguette blu elettrico molto raffinato, capelli mossi e tacchi alti, l’attrice ha dichiarato di essere una grande fan del libro e di essere fiera di aver potuto interpretare uno dei personaggi della storia.

Vittoria Puccini a ruota libera su Vanity Fair

A distanza di un anno molte cose sono cambiate per Vittoria Puccini: lo scorso anno l’attrice, subito dopo l’inaugurazione della Mostra, ha lasciato il Lido per un grave lutto (la perdita della madre), ma ha dichiarato di recente che il dolore l’ha aiutata a crescere. Per Vittoria è stato “un anno molto intenso pieno di cose belle ma anche di cose brutte” come ha recentemente confessato a Vanity Fair, ma è riuscita a ricostruire sé stessa e di essere diventata una persona più forte.

La maggiore sicurezza le arriva forse anche da una situazione sentimentale finalmente più tranquilla. Lo scorso anno ha anche dovuto affrontare la rottura definitiva con il suo storico ex, Alessandro Preziosi, ma ha ottenuto l’affidamento della piccola Elena nata dalla loro lunga relazione.

Dopo qualche incertezza la sua storia con il collega Claudio Santamaria, incontrato sul set di Baciami ancora, sembra essere diventata molto solida e per la bella attrice fiorentina si apre un nuovo capitolo della sua nuova vita.

Photo Credits | Getty Images

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>