Gué Pequeno contro la Minetti: storia di poco conto

di Maris Matteucci Commenta

Gué Pequeno contro la Minetti: storia di poco conto

gué pequeno

Cornuta e mazziata, Nicole Minetti, che non solo è stata tradita dall’ex Gué Pequeno ma adesso si trova anche a dover digerire le dichiarazioni del leader dei Club Dogo che non è stato proprio un gentleman nei confronti della ex consigliera regionale del Pdl.

Il flirt tra i due è durato poco nonostante fosse partito sotto i migliori auspici con tanto di vacanza a Sharm in pieno relax. Poi la rottura inaspettata arrivata per decisione della bombastica Nicole. I motivi sono trapelati nei giorni scorsi: Gué Pequeno l’avrebbe tradita con un’altra donna e lei, da persona con sani principi (!), non sarebbe riuscita a passarci sopra.


L’intervista di Gué Pequeno a Rolling Stones certo non fa onore al cantante. Va bene (quasi) tutto nella vita, ma a volte a tacere si farebbe una figura migliore. Anche se la protagonista in questione è Nicole Minetti, personaggio sicuramente discutibile. L’attacco verso la ex consigliera del Pdl è frontale: “E’ successo – dice riferendosi al flirt con la Minetti -, capisco sia una cosa che fa scalpore, ma alla fine della fiera non ha a che fare con la politica. Chi se ne frega se io nella mia vita ho detto cose contro il Pdl, quella è una bona come un’altra e alla fine non fa neanche politica“. Insomma non un attestato di stima nei confronti della ex.

NICOLE MINETTI E’ STATA TRADITA DA GUE’ PEQUENO

Il leader dei Club Dogo poi cerca di abbassare i toni specificando come Nicole Minetti non sia poi una persona così negativa:Ammetto che è una cosa frivola, ma se penso a che gente ho frequentato nella mia vita non è la persona peggiore“. Insomma la bombastica Nicole dovrebbe accontentarsi di non essere la persona peggiore di questo mondo, secondo le parole di Gué Pequeno.

Arriverà la replica della diretta interessata?

foto facebook

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>