Michael Bublé ha sofferto per la fine della storia con Emily Blunt

di Maris Matteucci Commenta

Michael Bublé ha sofferto per la fine della storia con Emily Blunt

Michael Bublé oggi è felicemente sposato con Luisana Lopilato (dalla quale aspetta anche un bambino) ma prima di questa relazione il cantante canadese è stato per tre anni (dal 2005 fino a tutto il 2008) al fianco dell’attrice Emily Blunt.

In una intervista riportata dal Female First, Michael Bublé racconta di avere sofferto tantissimo per la fine di quella relazione tanto da dovere ricorrere all’analisi per uscire da una situazione che per lui si era fatta insostenibile.


Il cantante racconta di non essere riuscito, almeno all’inizio, ad accettare l’idea di non avere più Emily Blunt al suo fianco: “Quando ci siamo lasciati io ero distrutto – ha raccontanto il canadese – e sono dovuto andare in analisi. Ad un certo punto mi sono reso conto che se non fossi cambiato non mi sarei più trovato a mio agio con me stesso“. Una rottura che ha lasciato enormi strascichi nella vita di uno dei crooner più famosi al mondo:E’ la cosa peggiore che mi sia capitata e al tempo stesso anche la migliore“, sottolinea, riferendosi al fatto che poi ha incontrato la donna che oggi è sua moglie.

I motivi che hanno portato alla rottura con Emily Blunt? Semplicemente la giovane età che ha portato entrambi a prendere decisioni sbagliate: “Eravamo giovani, facemmo degli errori davvero stupidi“.

Oggi Emily Blunt e Michael Bublé non sono più in contatto: lei è sposata dal 2010 con l’attore John Krasinski e lui sta per diventare papà per la prima volta nella vita. Mantenere un contatto con la ex fidanzata, insomma, avrebbe avuto poco senso per il cantante: “Per me oggi sarebbe strano essere in contatto con la mia ex e la sua famiglia visto che ora ne ho una mia di famiglia. Sono felicemente sposato e sono felice della vita che ho“.

Photo Credits | Getty Images

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>