Taylor Swift-Conor Kennedy, amore (già) al capolinea

di Fabiana Commenta

Dopo due mesi, il rampollo dei Kennedy avrebbe scaricato la cantante country ossessionata dalla sua celebre famiglia…

È già finita fra Taylor Swift e Conor Kennedy. Il giovane rampollo dei Kennedy, figlio di Robert F. e Mary Kennedy, avrebbe già scaricato la biondissima cantante country dopo appena tre mesi di relazione e Us Weekly, che annuncia la fine della relazione, conferma però che i due ragazzi hanno deciso di restare amici, nonostante la rottura.
A svelare qualche dettaglio ulteriore sui motivi della fine della storia, ci ha pensato però Radar Online.

Secondo il sito di gossip americano, il giovane Conor, 18 anni, sarebbe fuggito davanti alla bella Taylor, 22 anni, non per la differenza d’età, ma perché la cantante avrebbe una vera e propria ossessione nei confronti della famiglia Kennedy. Insomma Taylor si sarebbe invaghita non tanto di Coror, quanto del suo blasonato cognome.

Quest’estate era stata paparazzata, in perfetta tenuta da bagno Anni Cinquanta (per adeguarsi meglio allo stile della famiglia) nella villa dei Kennedy nel Massachusettes e poco dopo aveva subito acquistato a pochi chilometri di distanza una mega villa da 4 milioni di dollari.

E Conor, resosi conto della situazione, avrebbe pensato di darsela a gambe levate. Gli amici del rampollo sostengono invece che la coppia aveva prospettive diverse: Taylor cercava la sua anima gemella e Conor non era ancora pronto data la sua giovane età.

Di certo sfuma il sogno di Taylor Swift di entrare a far parte della famiglia che viene considerata l’aristocrazia statunitense: lei sognava le nozze e invece è già stata scaricata… La giovane cantante dovrà riversare le sue attenzioni su qualcun altro, anche se i suoi ex, fra cui Jake Gyllenhall e Taylor Lautner, non sembravano essere all’altezza della famiglia di Conor…

Photo Credits | Getty Images

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>