Platinette dice la sua su Belen Rodriguez e Emma Marrone

di Maris Matteucci Commenta

Dopo aver criticato Valerio Scanu, Platinette dice la sua anche su Belen Rodriguez e Emma Marrone...

La storia (finita male) tra Emma Marrone e Stefano De Martino continua a tenere banco. Tanto che nella serata di sabato scorso, una Maria De Filippi decisamente nel pallone ha ammesso di avere qualche difficoltà a gestire la situazione del dietro le quinte.

Così anche Mauro Coruzzi (in arte Platinette), punto fermo della giuria tecnica di quest’anno, è intervenuto sulla questione. Intervistato da Panorama sulla edizione in corso, Platinette ha commentato tutti i protagonisti, Emma Marrone compresa.


Per la salentina Platinette spende solo parole di elogio considerandola una cantante che è cresciuta molto artisticamente impegnandosi giorno dopo giorno per riuscire al meglio in quello che fa. “Ho solo qualche perplessità sul reportorio che sceglie“, dice Platinette, che poi affronta l’argomento scottante del triangolo Emma Marrone-Stefano De Martino-Belen Rodriguez.

PLATINETTE CONTRO VALERIO SCANU

Platinette dice che Emma Marrone si è comportata da vera signora nei confronti di uno Stefano De Martino che invece proprio signore non è stato. “Si è tenuta da parte anche in un momento così delicato e questo mi è piaciuto ancora di più“. Poi aggiunge: “Se davvero avesse bruciato i vestiti del suo ex fidanzato, come si era detto qualche giorno fa, non avrebbe fatto per niente male, anzi“.

Poi una parola anche sulla showgirl argentina Belen Rodriguez colei che ha “soffiato” il fidanzato ad Emma Marrone attirandosi le critiche di quanti l’hanno additata come “sfasciafamiglie”. Platinette cerca di vedere in lei comunque del buono: “Diciamo che si è comportata in maniera consona alle tradizioni sentimentali e alle origini geografiche a cui fa riferimento: non si può dire che non abbia avuto un atteggiamento vero”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>