Rosa Fanti, chi è la compagna di Carlo Cracco

di Maris Matteucci Commenta

Rosa Fanti, chi è la compagna di Carlo Cracco

Cresce la curiosità intorno al cuoco e giudice di Masterchef Carlo Cracco e di conseguenza si scavitola nella vita privata del vicentino diventato molto popolare grazie al talent show cucinario di Sky dove giudicava i piatti dei concorrenti in gara insieme a Joe Bastianich e Bruno Barbieri.

E così si scopre che Carlo Cracco è stato sposato e oggi ha tre figli: due bambine, nate dal suo precedente matrimonio, e Pietro arrivato dall’unione con la sua nuova compagna Rosa Fanti.


E’ proprio Rosa Fanti, in una intervista a Vanity Fair, a raccontare come è Carlo Cracco lontano dalle telecamere. Un uomo normale, con le fragilità tipiche di tutti gli uomini ma anche molto sicuro di sé. Un uomo che si è fatto da solo e che a sedici anni già lavorava. Rosa Fanti lo ha conosciuto per lavoro: lui faceva il cuoco e lei curava le relazioni per il locale che lo ospitava. E’ stato lui a fare la prima mossa: le ha mandato un sms anonimo e il giorno dopo si è presentato nuovamente al locale con la scusa di dare un’occhiata. Rosa Fanti fin da subito ha capito che quello era un primo tentativo di approccio ma all’inizio era particolarmente combattuta: “Mi attirava quella sua sicurezza, come se mi conoscesse da sempre e avesse già deciso come sarebbe andata tra noi – ha raccontato – ma ero anche spaventata. Un uomo tanto più grande di me (Rosa ha 30 anni, Carlo 47, ndr), per giunta già sposato e con figli: non era la storia che immaginavo“.

CARLO CRACCO, CHI E’ IL GIUDICE PIU’ AMBITO DI MASTERCHEF

Ed invece le cose sono nate con grande velocità ed anche l’idea di mettere su famiglia è arrivata spontanea. In cucina, anche a casa, è Carlo Cracco che comanda: “Sempre. Al massimo io faccio una pappina per Pietro“, dice la compagna del cuoco più ammirato dagli italiani. E adesso che Carlo Cracco è diventato una sorta di sex symbol, Rosa Fanti ammette: “Se va a riguardare le vecchie foto, si renderà conto che Carlo non è mai stato un bello, e non è abituato a essere considerato tale. Negli ultimi anni certo è cambiato: i capelli, la barba, i vestiti. Ma fare questo effetto sulle donne lo mette a disagio. E io me la rido“.

foto Vanity Fair

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>