Serena Enardu è andata a convivere con Pago

di Maris Matteucci Commenta

Serena Enardu è andata a convivere con Pago

serena enardu

Gli appassionati di Uomini e donne si ricorderanno di Serena Enardu, la tronista sarda che tenne con il fiato sospeso i telespettatori per la sua storia turbolenta con Giovanni Conversano (che per circa un anno è stato anche il suo fidanzato, una volta uscita dal programma di Maria De Filippi dove lo aveva conosciuto).

Oggi la sorella di Elga Enardu (anche lei tronista qualche anno fa) ha un nuovo amore: si tratta di Pago, cantante ex marito di Miriana Trevisan, con la quale ha avuto anche un figlio. Del flirt tra i due si era già parlato questo inverno quando Serena Enardu e Pago erano stati avvistati in teneri atteggiamenti in un locale del cagliaritano. Ma oggi, dopo mesi di sotterfugi, non si nascondono più e vivono il loro amore alla luce del sole, tanto da essere già andati a convivere.


Anche Serena Enardu ha già un figlio, nato da una precedente relazione. I due bambini, quello di Pago e quello di Serena, si sarebbero già conosciuti e andrebbero anche d’accordo. La convivenza tra l’ex tronista ed il cantante sardo, insomma, procederebbe a gonfie vele lontana dai riflettori (dei due infatti si sa ben poco e, dopo la paparazzata di questo inverno, il gossip non aveva più scovato alcun particolare sulla loro relazione).

Pago ha mantenuto ottimi rapporti con la ex moglie Miriana Trevisan la quale ha anche lei cominciato una nuova storia con Giulio Cavalli, attore e regista teatrale “prestato” alla politica. Ma tra i due ex coniugi non c’è alcuna tensione e dunque è lecito pensare che la showgirl ex velina di Striscia la notizia abbia approvato la nuova storia di Pago. Che a quanto pare è di nuovo felice, dopo un periodo delicato seguito alla separazione. Tanti auguri di lunga vita insieme alla nuova coppia!

foto facebook

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>