Flavio Briatore attacca Selvaggia Lucarelli su Twitter

di Maris Matteucci Commenta

Flavio Briatore attacca Selvaggia Lucarelli su Twitter

Flavio Briatore attacca Selvaggia Lucarelli. Come? Via Twitter con un post nel quale critica la blogger-giornalista che nei giorni scorsi si era permessa di giudicare la coppia Briatore-Gregoraci in seguito ad alcune affermazioni dell’imprenditore relative al fatto che il Kenya non fosse un paese violento.

Le dichiarazioni di Flavio Briatore erano arrivate dopo le aggressioni ricevute da alcuni turisti italiani in Kenya.
La riflessione di Selvaggia Lucarelli era arrivata su facebook.


Riflettevo sulle ultime aggressioni ai turisti italiani in Kenya – ha scritto la Lucarelli – e alla reazione piccata di Briatore, che in Kenya ha il suo resort e sta per aprire il Billionaire: “Il Kenya non è un paese violento. Molti arrivano, ostentano una ricchezza inopportuna che stride con la povertà del posto. Bisogna saper vivere rispettando questo Paese”. Balle. Il Kenya è un paese la cui storia affoga nel sangue delle guerre tra etnie in perenne conflitto […]. Non so di che paese parli Briatore, quando dipinge il Kenya come un posto tranquillo. Parla, forse, della lingua di sabbia compresa tra il primo e l’ultimo ombrellone del suo bel resort, in cui il peggior incidente che ti possa accadere è che ti cada una capirinha sul costume La Perla […]. E mi chiedo come si faccia a non provare disagio ad aprire un locale che si chiama “Billionaire”, che è il nome più cafone del creato, in un posto in cui milioni di persone (soprav)vivono e muoiono con un dollaro al giorno“.

Riflessione che non è andata giù all’imprenditore che su Twitter è andato giù contro la giornalista, evidentemente risentito da quanto letto precedentemente: “La Lucarelli che parla del Kenia, avesse lei la dignità di questo popolo… invece non si capisce cosa fa, parla male di tutto e di tutti…“. Polermica finita qua?

Photo Credits | Getty Images

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>