Gisele Bundchen: “a Milano? Solo per lavoro!”

di Stefania Russo Commenta

La bellissima modella Gisele Bundchen, durante un'intervista alla rivista "Glamour", parlando dell'Italia ha definito Milano una città bellissima..

gisele-bundchen

La bellissima modella Gisele Bundchen, durante un’intervista alla rivista “Glamour“, parlando dell’Italia ha definito Milano una città bellissima ma, allo stesso tempo, ha affermato che non le verrebbe mai in mente di recarsi nel capoluogo lombardo per semplice svago.

Gisele, infatti, ha definito Milano una città colma di smog e inquinamento e ha spiegato che ogni volta che vi si è dovuta recare per lavoro, in occasioni di importanti sfilate di moda, ha sempre sofferto terribilmente. L’aria milanese, infatti, causa alla modella una terribile e fastidiosa allergia.


La modella brasiliana ha spiegato che anche solo dopo aver passato poche ore a Milano inizia a starnutire e il suo naso diventa rosso e gonfio. Una sofferenza e un fastidio terribile.

Nonostante questo inconveniente Gisele non rinuncia ad elogiare la capitale italiana della moda definendo Milano una città splendida, una città in cui ha fatto tante sfilate e conosciuto tante persone. La modella non risparmia affatto il suo apprezzamento e, addirittura, afferma: “se sono diventata quella che sono diventata lo devo anche a quella città“.


La topo model, tuttavia, non si limita a critiche e complimenti ma propone anche una soluzione all’inquinamento milanese. Gisele, infatti, sostiene che a Milano dovrebbe vigere lo stesso regime adottato a Londra dove l’ingresso in centro è limitato e il costo per accedere a determinate zone è elevatissimo.

La modella, inoltre, ha affermato: “l’inquinamento deve essere combattuto, proprio come farà Obama, che ha intenzione di introdurre le auto ecologiche. Dovrebbe essere proibito a tutte le auto inquinanti di entrare nelle città. Ne va della salute di tutti“.

Durante l’intervista Gisele rivela il suo animo ecologista che, in realtà, era già noto. Molti ricorderanno, infatti, che la modella qualche tempo fà pedalò per diverse ore per illuminare l’insegna di una nota azienda di elettronica sottolinenado come sia difficile e dispendioso produrre energia e invitando tutti a non sprecarla.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>