Silvio Berlusconi può farlo anche sei volte a settimana: parola del suo medico

di Eliana Tagliabue 1

Secondo quanto affermato da Umberto Scapagnini, onorevole del Pdl nonché medico personale di Silvio Berlusconi, il premier avrebbe una salute perfetta, al punto che potrebbe tranquillamente sostenere il ritmo di sei rapporti a settimana...

Secondo quanto affermato da Umberto Scapagnini, onorevole del Pdl nonché medico personale di Silvio Berlusconi, il premier avrebbe una salute perfetta, al punto che potrebbe tranquillamente sostenere il ritmo di sei rapporti a settimana.

Secondo la sua opinione, infatti, Berlusconi sarebbe un uomo decisamente fuori dal comune: superiore sia fisicamente che intellettualmente.
In realtà la media vantata dal medico, durante una trasmissione radiofonica, all’inizio sarebbe stata ben superiore, dato che si parlava di cinque o sei volte al giorno; tuttavia si trattava di un’evidente esagerazione, sebbene anche il nuovo record non sia affatto male per un uomo di settantaquattro anni che è anche reduce da un tumore alla prostata.

Scapagnini ha poi aggiunto di aver discusso col premier in merito a delle iniezioni genitali che sortirebbero un effetto immediato, oltre a consigliargli un sonnellino di tre quarti d’ora ogni giorno, cosa che per un uomo della sua età è un vero toccasana.

Commenti (1)

  1. berlusconi, a prescindere dagli incidenti con qll donnette che l’hanno solo sfruttato, e’ un uomo di gran classe, e se fossi di suo gusto, credo sarebbe l’uomo ideale, intelligente, brillante, generoso con chi ha bisogno, .. e santo cielo, ha diritto ad avere una vita intima. per avere un uomo del genere, c’e’ solo da esserene orgogliose. io lo sarei. e non e’ ironico. sono una dottoressa 40enne, e mi piacerebbe sposarmelo, con, o senza soldi, io non ne ho bisogno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>