Il dietro le quinte del matrimonio di William e Kate

di Redazione Commenta

Sono tornati dalla luna di miele pochi giorni fa, ma la coppia più seguita del mondo ha da raccontare molto del loro del loro matrimonio..

Sono tornati dalla luna di miele pochi giorni fa, ma la coppia più seguita del mondo ha da raccontare molto del loro del loro matrimonio. William e Kate hanno scelto Vanity Fair per raccontare alcuni retroscena del matrimonio più visto al mondo ed il mensile è uscito proprio oggi.

Prima di recitare il SI che proclamò William e Kate marito e moglie, sia il giovane reale che la futura regina hanno dovuto spendere un po’ di ore prima del matrimonio per frequentare un corso di dizione in modo tale da non fare figuracce innanzi agli inglesi che sicuramente non avrebbero potuto sopportare una pronuncia diversa da quella canonica.



Oltre a questo particolare, nella rivista compare nuovamente la decisione di William e Kate di eliminare dal passaggio di devozione la frase in cui la futura regina avrebbe dovuto giurare obbedienza a vita. William su Vanity Fair si è inoltre divertito a raccontare il momento dell’ingresso nell’abbazia della festa quando il principe Carlo non è riuscito a trattenere le lacrime nonostante il figlio glielo chiedesse a voce alta.

William ha fatto di tutto per convincere gli aristocratici inglesi a prendere l’autobus al posto delle limousine proprio per non sfigurare in un momento di crisi economica. Agli invitati è stato servito del semplice salmone scozzese al posto del classico pasto seduti a più portate, ancora una volta per risparmiare.

Dopo la proclamazione di nozze, il principino Harry non ha resistito ed è scoppiato a piangere dicendo di essere felice nel vedere William e Kate sposati e di provare un sentimento di fratellanza nei confronti della neo principessa. Il principe Carlo, alle 2.30 di notte, durate i fuochi d’artificio si è avvicinato ai genitori di Kate esprimendo lode nei confronti della figlia: “Siete fortunati ad avere una figlia come Kate.”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>