Kim Kardashian spiega i motivi del divorzio da Kris Humphries

di Maris Matteucci Commenta

Kim Kardashian torna a spiegare i motivi che l'hanno portata a chiedere il divorzio da Kris Humphries

Il divorzio lampo – 72 giorni dopo il tanto atteso sì – tra Kim Kardashian e Kris Humphries continua a tenere banco sulle pagine del gossip americano.

E mentre la starlette dei reality show a stelle e strisce si dice molto dispiaciuta per una scelta che, però, ha dovuto inevitabilmente fare, il suo (ex) marito schiuma rabbia per quello che poteva essere e non è stato.


Così dall’Oltremanica (notizie riportate dal sito kikapress) arrivano le affermazioni della Kardashian che torna a parlare dei motivi che l’hanno spinta a chiedere il divorzio in tempi record. Intanto i rispettivi progetti: Kris Humphries avrebbe voluto un figlio nell’immediato, Kim Kardashian avrebbe voluto aspettare un po’ di tempo prima di allargare la famiglia.

KIM KARDASHIAN DIVORZIA DOPO DUE MESI DI MATRIMONIO

Ma i tempi relativi al diventare genitori non erano l’unico argomento di scontro tra i due. Perché, come rivelato dalla Kardashian, lei e il marito si scontravano molto anche sulla scelta del luogo dove far vivere e crescere i propri figli. Lui sarebbe voluto rimanere ad abitare in Minnesota vicino alla sua famiglia mentre lei ad abitare in Minesota proprio non ci pensava. Anzi, la starlette americana avrebbe voluto fare crescere i loro figli insieme a quelli delle sorelle: il Minesota, magari, sarebbe potuto essere contemplato soltanto come meta delle vacanze estive.

IL MARITO DELLA KARDASHIAN CHIEDE L’ANNULLAMENTO DEL MATRIMONIO

Insomma divergenze di vedute così ampie che hanno portato alla presa di coscienza della Kardashian che, dopo appena due mesi, ha sentito la necessità di chiedere il divorzio. Pensarci prima di convolare a nozze,evidentemente, era troppo difficile…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>