Maddalena Corvaglia, vita stravolta dopo la nascita di mia figlia

di Maris Matteucci Commenta

corvaglia

Maddalena Corvaglia è una mamma felice. In queste settimane la vediamo protagonista in Jump – Stasera mi tuffo, il talent show di canale 5 condotto da Teo Mammucari e dedicato ai tuffi dal trampolino.

Maddalena Corvaglia si è voluta mettere alla prova evidenziando tra le altre cose discrete capacità. Ma da quando è diventata mamma di Jamie Carlyn, la ex velina di Striscia la notizia ammette di essere ridimensionata e anche parecchio.


Avere un figlio cambia le tue priorità, sembra una frase costruita ma invece è la realtà delle cose – afferma -. La mia bimba è, ovviamente, la prima persona a cui penso quando apro gli occhi al mattino, e l’ultima la sera prima di addormentarmi. Ora che ho una figlia, sono molto più attenta a quello che faccio“. Maddalena Corvaglia ha sempre detto di essere una donna spericolata ma adesso che vive le responsabilità di madre si è dovuta, per forza di cose, dare una calmata:Una parte di quella spericolatezza che mi ha sempre contraddistinto si è smussata in modo naturale“.

MADDALENA CORVAGLIA RACCONTA I DETTAGLI DELL’INTESA SESSUALE CON IL MARITO

Sulla piccola Jamie Carlyn, nata due anni dal marito Stef Burns, chitarrista della band di Vasco Rossi, Maddalena Corvaglia dice: “Da un lato mi auguro che, col passare degli anni, mi somigli ma dall’altro decisamente no, altrimenti per me sarebbe un bel problema! Non voglio vivere le stesse preoccupazioni che aveva e che ha tuttora mia madre, quando sa che vado in moto. Se prende il mio stesso carattere, io sarei rovinata“.

Finita l’avventura televisiva in Jump – Stasera mi tuffo, Maddalena corvaglia si “tufferà” nelle vacanze. Da quando è convolata a nozze, la ex velina di Striscia la notizia si divide tra Milano e gli Stati Uniti, dove il marito ha anche altri due figli.

Photo Credits | Getty Images

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>