Melissa Satta spara a zero su Bobo Vieri

di Cristina Baruffi Commenta

Melissa Satta continua a parlare di Bobo Vieri, ma non crede che il suo ex fidanzato soffra di depressione...

Melissa Satta appare sempre più confusa, infatti prima chiede all’ex fidanzato Bobo Vieri di tornare con lei attraverso una toccante intervista rilasciata a Vanity Fair (circa tre settimane fa) e poi lo critica pesantemente.

L’ex sportivo il 3 agosto aveva rivelato al Corriere della Sera di essere depresso e single e di voler sfruttare queste vacanze estive per uscire dal tunnel della depressione e per togliersi la fama di latin lover. Bobo afferma che le paparazzate minano i suoi rapporti con il gentil sesso, ma la Satta non crede nemmeno ad una parola del suo ex fidanzato, infatti dice che è un controsenso soffrire di depressione durante il periodo vacanziero perché bisognerebbe pensare solo al divertimento. L’ex velina mora, infatti, dopo la fine del suo rapporto sentimentale non ha perso tempo facendosi fotografare dai paparazzi ogni giorno con un ragazzo suscitando anche le ire di Aida Yespica, la quale ha accusato la bella sarda di aver cercato consolazione tra le braccia di Matteo Ferrari, il padre di suo figlio.

MELISSA SATTA CORTEGGIATA DA GONZALO HIGUAIN

Secondo i ben informati la showgirl venezuelana avrebbe mandato sms infuocati alla Satta e detto ad un gruppo di amici di essere ancora molto innamorata del calciatore del Besiktas. La Yespica è certa che Melissa sia la donna di più basso livello che conosca, perché cavalca il gossip attraverso i suoi ex. Tornando alle parole dell’ex velina, la ragazza si definisce ancora una volta single e ribadisce la sua grande voglia di divertimento, visto che non le sono state fatte proposte sufficientemente serie…sarà vero?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>