Demi Moore è stata ricoverata per abuso di sostanze

di Fabiana Commenta

Diffusa la telefonata al 911 in cui una donna chiede aiuto per Demi Moore: l’attrice sull’orlo dell’anoressia avrebbe inalato gas esilarante

Solo pochi giorni fa è trapelata la notizia del ricovero di Demi Moore presso una clinica di Los Angeles.

Subito il suo agente Carrie Gordon si è affrettato a dichiarare che l’attrice aveva deciso di farsi ricoverare per una serie di accertamenti “cercando di migliorare le sue condizioni di salute” a causa dello stress.

Dunque l’obiettivo del suo entourage erano quelle di tutelare l’attrice da sospetti di vario genere.

Ma a distanza di pochi emerge la tragica verità:il Fire Department di Los Angeles ha diffuso la telefonata della donna che chiama il 911 per chiedere aiuto per Demi Moore. “Chiamate subito un’ambulanza! È un’emergenza! Perché l’ambulanza non arriva?” dice la donna che spiega all’operatore che l’attrice ha “fumato qualcosa” e che ha le convulsioni.

Alla fine della telefonata arrivano i paramedici e l’attrice viene ricoverata in ospedale per poi entrare in un centro di rehab.

Demi Moore ricoverata in ospedale

Sembra che l’attrice stesse dando una festa per un’amica e pare che abbia fumato ossido di diazoto, praticamente il gas esilarante che l’avrebbe portata al collasso.

Le condizioni di Demi Moore erano cominciate a peggiorare subito dopo il divorzio da Ashton Kutcher: l’attrice, sull’orlo dell’anoressia, continuava ad assumere antidolorifici e inibitori della fame e i produttori cinematografici avrebbero fatto finta di ignorare le dipendenze di Demi.

A peggiorare le situazione e a destabilizzare il fragile equilibrio dell’ex signora Kutcher si sarebbe aggiunta anche la morte della sua tutor degli Alcolisti Anonimi, Patsy Rugg.

L’ex marito Ashton Kutcher non ha commentato l’accaduto anche se fonti ufficiose sostengono che sia molto preoccupato per Demi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>