George ed Elisabetta si sposano domani?

di Stefania Russo Commenta

Circa un anno fa si cercava di cpaire se la storia tra George Clooney e Elisabetta Canalis fosse vera o se si trattasse solo di una bufala..

Circa un anno fa si cercava di capire se la storia tra George Clooney e Elisabetta Canalis fosse vera o se si trattasse solo di una bufala inventata dai giornali di gossip, a distanza di un anno dalle prime foto che mostravano il divo di Hollywood e l’ex velina insieme le cose sono completamente cambiate: ora, infatti, si cerca di capire qual è il giorno in cui sono state fissate le nozze.

Si, perchè proprio colui che fino a poco tempo fa era conosciuto come lo scapolo d’oro di Hollywood, proprio lui che aveva giurato ai suoi amici di non sposarsi mai, sembra non abbia saputo resistere al fascino di Elisabetta e abbia deciso di farla diventare sua moglie.


Secondo i ben informati il matrimonio è stato fissato per fine luglio, il 29 per la precisione. A sostenere la veridicità di questa ipotesi diversi indizi: il viaggio prenotato per i primi di agosto (che quindi dovrebbe essere la loro luna di miele), l’abito che Roberto Cavalli ha realizzato apposta per Elisabetta (indizio che l’entourage della coppia ha cercato di liquidare spiegando che si trattava di un abito per un evento mondano) e le indiscrezioni secondo cui la coppia di recente avrebbe visionato alcuni campioni di una società che produce album di nozze.

Per non parlare del fatto che negli ultimi giorni a Villa Oleandra tra i vari ospiti sono tornati Cindy Crawford e Rande Gerber, tra i primi a conoscere Elisabetta in qualità di fidanzata di Clooney, e lo storico amico dell’attore, il direttore del golf club di Menaggio Vittorio Roncoroni, uno dei primi ad ospitare a cena George ed Elisabetta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>