Olivia Wilde mostra il seno, ma è virtuale

di Elena Botta Commenta

Olivia Wilde è l'attrice e la donna del momento, non solo perchè è brava ma anche perchè è una delle donne più belle del mondo e proprio a breve uscirà il film Cambio Vita che la vede al fianco dell'affascinante Ryan Reynolds

Olivia Wilde è l’attrice e la donna del momento, non solo perchè è brava, ma anche perchè è una delle donne più belle del mondo e proprio a breve uscirà il film Cambio Vita che la vede al fianco dell’affascinante Ryan Reynolds.


Il film racconta la storia d’amore tra una donna ed un marito speciale che decide di scambiare il proprio corpo con il suo migliore amico; il film ha un alto tasso erotico e le scene di sesso girate con i due protagonisti sono molto bollenti, ma sono finte.

Questo perchè molte attrici che non hanno piacere di mostrare le parti più intime del loro corpo preferiscono coprirlo con alcuni trucchetti che durante la visione del film non si vedono.

In particolar modo, le attrici tendono a coprirsi il seno con una protesi posticcia che lo fa sembrare nudo ma che in realtà è finto: questo è ciò che ha fatto anche la bellissima Olivia, ma durante il montaggio, la produzione ha visto che si vedeva il trucco e la scena di sesso tra i due risultava finta ed innaturale.

Come fare allora? La produzione ha così contattato la Wilde, chiedendole di poter fare una correzione con il digitale del suo seno, in particolar modo della forma del capezzolo e della dimensione.

L’attrice ha accettato e così il decolletè è stato modificato al computer ed è stato corretto l’errore durante le riprese.
Questo è sicuramente un duro colpo per i fan dell’attrice che speravano finalmente di vederla nuda, ma che invece avranno la consapevolezza che il seno non è il suo; ma alla fine, meglio che niente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>