Sabrina Ferilli è stanca di pagare le tasse perché è ricca

di Fabiana 2

L’attrice attacca il governo italiano dichiarando che le tasse dovrebbero pagarle soprattutto le fasce più basse

Che Sabrina Ferilli sia sempre stata una simpatizzante di sinistra non è mai stato un segreto, ma finora non si era mai pronunciata sul Governo Monti.

L’attrice ha deciso di dire la sua sul governo di tecnici che sta guidando l’Italia e non ha avuto affatto parole lusinghiere. Che scateneranno non poche polemiche e che molto probabilmente le alieneranno un bel po’ di simpatie.

Intervistata da Chi, Sabrina si schiera decisamente contro il governo Monti colpevole di aver imposto troppe tasse ai “cosiddetti ricchi”. E lei è ben consapevole di far parte di questi ricchi.

Secondo la Ferilli il governo è reo di aver aumentato le tasse contro i ricchi al punto tale che più volte ha pensato “di fare le valigie e di lasciare l’Italia. Ci portano all’esasperazione” ha dichiarato. La Ferilli sostiene di amare l’Italia, ma si star seriamente pensando di andarsene perché “questo Stato, è cattivo”.

Sabrina Ferilli in lingerie per “A”

E lo Stato è cattivo perché andrebbe a colpire con le tasse solo i ricchi andando a colpire solo una minima parte della popolazione. Insomma la Ferilli si lamenta perché deve pagare più tasse (in quanto ricca) e invita il Governo a far pagare più tasse anche ai lavoratori. Dimenticando che le fasce basse sono le più colpite e provate dalla crisi.

Magari in questo caso la Sabrina nazionale, che intanto sulla rivista si spoglia ancora posando per un servizio sexy, avrebbe fatto meglio a tacere considerate le sue dichiarazioni decisamente infelici considerata la drammatica situazione economica italiana.

Commenti (2)

  1. Vai a lavorare in miniera cosí magari pagherai meno tasse… Ma vergognati.

  2. In riferimento all’intervista che ho rilasciato a “Chi”, sorprende constatare che di tante cose dette in quattro pagine, sulla popolazione, sul nostro Paese, esprimendo concetti con slancio e generosità, come pochi altri fanno, qualcuno si è soffermato unicamente su frasi estrapolate a caso. Ho attaccato apertamente il governo, definendolo “cattivo ed ingiusto” rispetto alle pressioni fiscali.

    Ho constatato e non sono d’accordo che le tasse incidono e gravano maggiormente sulla fascia media (non ho mai parlato di poveri) e che sia sempre questa ad essere maggiormente aggredita dalle pressioni fiscali, probabilmente perché è la fascia più numerosa e onesta del Paese.

    Anche la classe più alta subisce una pressione fiscale pari al 61%, ingiusta anche in questo caso visto che per nessuna categoria lo Stato rende i servizi che dovrebbero essere garantiti a tutti.

    Ho sempre messo a disposizione delle problematiche sociali e politiche il mio impegno, la mia passione e il mio sostegno. Lo faccio da vent’anni ed è sotto gli occhi di tutti, per questo ritengo privo di fondamento qualsiasi forma di raggiro e fraintendimento”.

    Sabrina Ferilli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>