Scarlett Johansson perde il lavoro perché è troppo sexy

di Fabiana Commenta

L’attrice ha rivelato di aver perso molti ruoli importanti a causa del suo aspetto troppo sensuale

Essere sexy a volte può diventare un vero e proprio problema. Lo sa bene Scarlett Johansson che continua a ribadire che alcune volte essere particolarmente avvenenti può arrivare a creare dei problemi sul lavoro. Così è accaduto a lei o almeno così riferisce al Daily Mail.

Scarlett ha raccontato di essere stata scartata molte volte alle audizioni per ruoli a cui teneva davvero a causa del suo aspetto fisico: insomma l’attrice è stata giudicata fin troppo sexy e questo alla fine l’ha penalizzata.

L’attrice racconta che si è trattata di un’esperienza spiacevole anche solo da immaginare anche perché il lavoro dell’attore è anche sapersi trasformare.

Nonostante la burrosa Scarlett abbia dichiarato che si sono state delle occasioni anche sullo schermo in cui non è stata affatto sexy, è pur vero che ha sempre giocato molto con il ruolo di femme fatale anche sul red carpet e fuori dallo schermo.

Scarlett Johansson detesta essere un sex symbol

Scarlett non ha mai nascosto di tenere molto al suo aspetto fisico, difendendo chi decide di ricorrere alla chirurgia plastica e non escludendo di farci un pensierino per il futuro, e ammette di essere piuttosto attenta al suo stile di vita.

Scarlett Johansson fa la diva e fa infuriare la stampa italiana

Nonostante non sia troppo rigida con sé stessa stessa, Scarlett ama divertirsi, uscire e concedersi qualche bicchiere di vino o una fetta di torta. Riposarsi, mangiare bene e fare molto esercizio fisico la aiuta a tenersi in forma. L’attrice ha confessato anche uno dei suoi cibi preferiti, il cavolo, mentre ha dichiarato di evitare accuratamente la carne e i latticini.

Photo Credits | Getty Images

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>