Giulia Pauselli spara a zero su Belen e Stefano De Martino e li accusa di essere come Barbie e Ken

di Fabiana Commenta

La ballerina spara a zero sulla coppia del momento e accusa Belen di essere un insulto per i ballerini professionisti

La ballerina Giulia Pauselli continua a sparare a zero sulla coppia del momento, Belen Rodriguez e Stefano De Martino. Solo qualche tempo fa Giulia, ex concorrente di Amici, aveva espressamente dichiarato la sua solidarietà a Emma Marrone, mollata per la seconda volta nel giro di pochi mesi. De Martino, ballerino con la vocazione del dongiovanni, era rimasto folgorato dalla Pauselli e aveva lasciato Emma Marrone.

Poi ci aveva ripensato e aveva lasciato Giulia con un sms tornando da Emma con la coda tra le gambe. Certo Giulia non deve ancora aver digerito come è stata scaricata da De Martino e a distanza di mesi si difende: dalle pagine di Chi rivela che quando lei e Stefano si frequentavano, con Emma la storia era già finita e non risparmia parole al vetriolo al ballerino accusandolo di essere semplicemente un fifone immaturo.

Emma Marrone riceve la solidarietà di Giulia Pauselli

Secondo Giulia, Belen e Stefano formano una coppia “finta” un po’ come Barbie e Ken, ma quel che proprio Giulia non tollera è il successo di Belen come ballerina. Spara a zero sull’argentina che sa solo “sculettare” e che mostra evidenti limiti tecnici visto che non ha mai studiato danza, ma viene sempre elogiata (da Rudy Zerbi in particolare) per via del suo fisico che certamente le fa guadagnare non pochi, anche se immeritati consensi.

Giulia Pauselli spara a zero su Stefano De Martino: è un “cafoncello napoletano”

Insomma Giulia si erge a difensore non solo di Emma Marrone, che non merita di essere tradita in questo modo nuovamente, ma soprattutto dei ballerini professionisti, che subiscono un vero e proprio insulto dalle performance di Belen Rodriguez ballerina per caso.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>