Fergie dichiara la sua dipendenza dalla droga

di Elena Botta Commenta

La bellissima vocalist dei Black Eyed Peas ha infatti recentemente dichiarato in un'intervista di stare combattendo una lunga battaglia contro la crystal meth, definita dai medici di tutto il mondo come la droga che uccide e che è una metanfetamina pericolosissima che negli anni ha soppiantato la comune ecstasy

Dopo la morte della cantante Amy Winehouse per overdose, Fergie dei Black Eyed Peas fa outing e racconta alla stampa la sua dipendenza dalla droga.
La bellissima vocalist dei Black Eyed Peas ha infatti recentemente dichiarato in un’intervista di stare combattendo una lunga battaglia contro la crystal meth, definita dai medici di tutto il mondo come la droga che uccide e che è una metanfetamina pericolosissima che negli anni ha soppiantato la comune ecstasy.


Una dipendenza devastante, dichiara Fergie, che l’ha portata a distruggere se stessa e le persone care che ha intorno e ha poi aggiunto che è una droga che dà un eccesso di euforia, ma che crea una dipendenza totale.

La cantante racconta che ogni notte ne faceva uso e che ogni mattina si riprometteva di smettere, ma che tutti giorni era alla ricerca spasmodica di uno spacciatore perchè le vendesse una dose di questa micidiale sostanza.

Ora, la cantante ha fatto sapere di aver quasi vinto la sua dura battaglia contro la dipendenza e che si è resa conto che se avesse continuato così sarebbe di certo morta.

Poi ha anche aggiunto un monito in cui ha detto ai ragazzi di non entrare nel tunnel della droga perchè uscirne è praticamente impossibile senza l’aiuto di qualcuno e che non esiste una felicità nel consumo di queste terribili sostanze.

Speriamo che riesca a non ricaderci per la seconda volta ma che sia da esempio per milioni di persone che stanno lottando per smettere di drogarsi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>