Victoria Beckham si sente in colpa con i suoi figli

di Maris Matteucci Commenta

Victoria Beckham si sente in colpa con i suoi figli

victoria beckham

Victoria Beckham è probabilmente una delle donne più invidiate del pianeta: giovane, famosa e (soprattutto!) sposata con l’affascinante calciatore inglese David Beckham.

Eppure la ex Posh Spice deve combattere tutti i giorni con i sensi di colpa nei confronti dei figli. Il motivo? Il poco tempo che può dedicare loro, per colpa del lavoro che spesso e volentieri la porta lontano da casa.


Al London’s Royal Festival Hall, Victoria Beckham dice di sentirsi in colpa continuamente: “Il fatto di aver poco tempo da dedicare ai miei figli mi fa sentire combattuta – dice la cantante che oggi lavora nel campo della moda – e credo sia una cosa normale“. Per fortuna, però, Vic può contare su un esercito di tate che di certo non fanno mancare attenzioni ai piccolini:Ho uno staff di persone fantastiche che mi aiutano a districarmi tra i miei impegni di lavoro e tutto ciò che riguarda i bambini“. La moglie di David Beckham, però, ha confessato di impegnarsi sempre al massimo per non mancare mai agli appuntamenti importanti dei figlioletti che si dividono tra compiti da fare, sport e qualche incontro con gli amici. Il segreto? Organizzarsi per tempo, in modo da avere sempre la situazione sotto controllo:Se c’è una serata genitori o una festa in maschera o qualsiasi cosa io riesco a programmare tutto in modo da esserci sempre“.

VICTORIA BECKHAM A DIETA FERREA PER CONQUISTARE IL MARITO

E anche per quanto riguarda la scuola, Vic è sempre in prima linea nel far fare i compiti ai bambini: “Mi sveglio presto la mattina per fare con loro gli esercizi di spelling e i compiti di matematica prima che inizi la scuola, e poi resto sveglia fino a tardi con Brooklyn che non vuole mai andare a letto“. Insomma una mamma quasi perfetta…

Photo Credits | Getty Images

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>