Britney e le sue extension parte 2

di Elisa Gianoli 1

Dopo averla vista gironzolare per le vie di Los Angeles, stile appena scesa dal letto, con, viso da levataccia dopo una serata da leoni pensavamo di aver visto tutto e invece....

Dopo averla vista gironzolare per le vie di Los Angeles, stile appena scesa dal letto, con camicia da notte, viso da levataccia dopo una serata da leoni rigorosamente con trucco della notte prima e bicchierone da mezzo litro di cappuccino (è un po’ un azzardo definirlo tale!?) in mano pensavamo che la nostra Britney non ci avrebbe più sorpreso..

E invece noi la adoriamo proprio per questo!!


Ecco a voi le sue extension…svelate da un malfatto raccolto alla casalinga disperata.
Quando la vediamo nei video oppure alla tv o su giornali e riviste bella tirata e truccata crediamo sia così e invece no, ma che maghi quei make-up artists e hairstylists che con un colpo di spazzola e pennello spazzan via tutte le ‘brutture’ della quotidianità!

Certo è che Britney non fa proprio niente per nascondere questa trasformazione e svela il trucco alla base di tutto. In questo caso e per l’ennesima volta ecco spuntare le extension, che diciamoci la verità al giorno d’oggi sono talmente comuni e le tecniche si sono talmente affinate che, a meno che non si sappia è impossibile riconoscerle!
Ma invece Britney è forse l’unica che ci vuol proprio far vedere la sua artificiosità sfoggiandole in bella vista e incurante di fotografi e curiosi si infila in uno Starbucks per acquistare un ottimo beverone.

Ormai si può dire che abbiamo visto quasi tutti i trucchi e i segreti di Britney ma siamo sicuri che ci stupirà di nuovo e noi…attendiamo con ansia!?

Commenti (1)

  1. Questa donna è un disastro, non ha la minima percezione di sè
    vista dal di fuori.
    ormai non c’è più da stupirsi delle sue follie.
    bah!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>