James Galdolfini è morto a Roma

di Fabiana Commenta

L’attore stroncato da un infarto a soli 51 anni

The Duke and Duchess of Cambridge Attend BAFTA Brits To Watch Event

Lutto nel mondo del cinema: è morto l’attore James Gandolfini, diventato famoso nel ruolo di Tony Soprano, il boss mafioso e depresso della pluripremiata serie tv I Sopranos della HBO.

Gandolfini se n’è andato a soli 51 anni per un infarto mentre si trovava a Roma per qualche giorno di vacanza.

La vacanza della Capitale avrebbe dovuto precedere il suo impegno nel fine settimana al Festival del cinema di Taormina, dove avrebbe dovuto tenere una lezione di cinema insieme al regista italiano Gabriele Muccino.
La notizia improvvisa della morte dell’attore è stata inizialmente diffusa da siti americani (Variety e Tmz) e successivamente confermata dai suoi agenti.
Rimpianto dalla famiglia, amici e colleghi che lo ricordano come un uomo bonario e generoso, James Gandolfini lascia due figli, uno avuto con prima moglie, Marcy Wudarski, l’altro con seconda, Deborah Lin. “Un’incommensurabile tristezza. Era un uomo speciale, un grande talento, che con il suo straordinario senso dell’umorismo, il suo calore e il suo rispetto, ha toccato molte persone”: questo il alla HBO alla notizia improvvisa.

James Gandolfini era nato a New York, figlio di genitori italoamericani (la madre, Santa, era originaria di Napoli e James Joseph senior, era nato a Borgotaro) e la grande popolarità era arrivata proprio con il ruolo dell’italoamericano Tony Soprano che gli ha valso la vittoria di ben tre Emmy Award come migliore attore interpretato dal 1999 al 2007. Attualmente stava lavorando alla nuova serie della Hbo, Criminal Justice, ma era molto noto anche al cinema dove ha lavorato con Barry Sonnenfeld (in Get Shorty), Sidney Lumet (Prove apparenti), Clint Eastwood (Mezzanotte nel giardino del bene e del male), i fratelli Cohen (L’uomo che non c’era), John Turturro (Romance & Cigarettes).

Nel 2012 aveva interpretato Zero Dark Thirty di Kathryn Bigelow sulla caccia al leader di al Qaeda Osama Bin Laden e la nuova pellicola the Incredible Burt Wonderston mai uscita nella sale italiane.

Photo Credits | Getty Images

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>