Stalker di Michelle Hunziker assolto

di Marina Pellegrino Commenta

A deciderlo è stato il giudice dell'ottava sezione penale del Tribunale di Milano secondo il quale il fatto..

E’ stato assolto lo stalker di Michelle Hunziker, il metronotte che sognava di diventare il bodyguard della presentatrice svizzera.

A deciderlo è stato il giudice dell’ottava sezione penale del Tribunale di Milano secondo il quale il fatto – numerose telefonate giornaliere, in modo ossessivo, sul numero privato della showgirl e incursioni presso la sua abitazione da marzo ad aprile del 2008 – “non costituisce reato”.



L’uomo di 41 anni è stato invece condannato per un altro reato che gli veniva contestato, ovvero per la detenzione di 36 proiettili che non aveva mai denunciato.
Durante il processo il persecutore si è sempre difeso sostenendo che non era sua intenzione molestare Michelle e che non c’era nulla di morboso nelle sue telefonate. Le sue intenzioni erano esclusivamente volte ad offrirle dei servizi professionali.

La Hunziker ha sempre raccontato d’aver vissuto un incubo, spaventata e angosciata dalla presenza morbosa di quest’uomo e dai continui episodi di molestia. E non è la prima volta che la bella conduttrice di Striscia La Notizia viene presa di mira da diversi fanatici. Proprio per questa ragione nel 2007 la showgirl, insieme all’avvocato penalista Giulia Bongiorno, fonda la onlus “Doppia Difesa” a sostegno delle donne che subiscono violenze di ogni genere.

Grazie ad una legge dello scorso 23 aprile, lo stalking è diventato reato che prevede fino a 4 anni di reclusione se si tratta di atti persecutori, con aggravante qualora si tratti di ex partner.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>