Torna il sereno tra George Clooney e Stacy Keibler

di Redazione 1

Ed invece, a quanto pare, i due si sono riappacificati. Sì, perché il SUV della Keibler sarebbe stato avvistato mentre varcava il cancello della villa di lui a Los Angeles..

Era di pochissimi giorni fa la notizia della rottura tra l’attore americano George Clooney e la sua nuova fiamma, la modella ex wrestler Stacy Keibler.

Ed invece, a quanto pare, i due si sono riappacificati. Sì, perché il SUV della Keibler sarebbe stato avvistato mentre varcava il cancello della villa di lui a Los Angeles.


Bufera passata dunque? Può essere anche perché i motivi della rottura tra il divo più amato di Hollywood e colei che aveva preso il posto della nostrana Elisabetta Canalis era stata causata, a quanto pare, da una cosa piuttosto futile. Ovvero un messaggio che la donna avrebbe pubblicato su Twitter mentre si trovava nella casa dell’attore sul Lago di Como, e che recitava qualcosa come “Sto in Paradiso”. Frase che non avrebbe trovato il riscontro positivo del bel George che appunto non avrebbe gradito la violazione della privacy (non voleva forse far sapere che era in compagnia nella sua casa di Laglio?).

La separazione da Clooney invece era stata minimizzata dalla Keibler che aveva semplicemente sottolineato come l’attore fosse molto dedito alla sua nuova pellicola intitolata Gravity e girata insieme a Sandra Bullock che in molti, tra l’altro, avevano indicato come sua nuova fiamma.

Ed insomma Stacy Keibler o no, sembra proprio che George abbia voltato pagina: la storia con Elisabetta Canalis è ormai soltanto un lontano ricordo.

Commenti (1)

  1. e la canalis anche se non ti avra’ dimenticato, lei va avanti, nonostante il cuore spezzato. che dire,… le donne vere si riconoscono sempre, nel bene e nel male…. w eli ,
    brava eli,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>