Alessandro Pess si racconta a cuore aperto

di Maris Matteucci Commenta

Alessandro Pess si racconta a cuore aperto

Alessandro Pess ha fatto il suo ingresso a Uomini e donne con il botto. L’attore calabrese trapiantato a Roma non ha infatti di certo optato per il basso profilo e dopo poche settimane ha già messo a repentaglio l’atmosfera tranquilla che si respirava nel programma di canale 5.

Anzi, dopo il suo arrivo anche Andrea Offredi e Eugenio Colombo sembrano essersi svegliati tutto d’un colpo. Alessandro Pess si racconta in una lunga intervista rilasciata al settimanale Vip nella quale viene incalzato sul suo carattere non proprio docile.


Lui replica deciso: “Io sono fatto così e chi mi conosce bene lo sa: se ho un pensiero diverso dal tuo lo dico, credo sia giusto così“. E’ insomma fermo sulle sue posizioni:La gente si lamenta sempre che c’è in giro falsità e ipocrisia e poi tutti stanno zitti e fingono a loro volta. Io non ci riesco“. Poi il tronista fa anche un po’ di autocritica: “Forse sono i miei atteggiamenti che a volte non convincono ma per me è importante farmi giudicare per quello che sono e dire sempre la verità“.

ALESSANDRO PESS, IL NUOVO TRONISTA DI UOMINI E DONNE: CHI E’?

Per lui il percorso nella trasmissione di Maria De Filippi è ancora molto lungo anche se le prime esterne fatte non promettono molto bene. Bocciate Valentina e Francesca, bocciata in un primo momento anche la napoletana Luna che però, grazie ad una buona dose di testardaggine, è riuscita a farsi riportare in esterna. Ma prima o poi verrà fuori il lato più tenero (se esiste) di Alessandro Pess? “E’ possibile – afferma – ma dipende se le corteggiatrici saranno abbastanza brave da tirarmelo fuori. Io non sono un ragazzino, ho trent’anni vissuti sulla strada tra batoste e sacrifici e so cosa vuol dire amare. E’ facile dire sono innamorato, questa è la donna della mia vita… Ma in realtà per affermare cose del genere occorre fare un lungo percorso insieme“.


Insomma per le corteggiatrici la strada è tutta in salita
. Staremo a vedere…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>