Tomaso Trussardi parla della storia con Michelle Hunziker

di Maris Matteucci Commenta

Tomaso Trussardi parla della storia con Michelle Hunziker

Tomaso Trussardi e Michelle Hunziker hanno sempre cercato di mantenere stretto riserbo sulla loro storia ma, per una intervista rilasciata a Grazia, il rampollo della famosa casa di moda fa uno strappo alla regola e per la prima volta parla della storia in corso con la showgirl svizzera che vediamo adesso in video al timone di Striscia la notizia.

Tomaso Trussardi racconta i primi tempi della frequentazione con Michelle e rivela che la showgirl era quella più agitata tra i due: “Era molto preoccupata ed in paranoia, io invece ero molto più rilassato“.


La ex di Eros Ramazzotti era preoccupata di non riuscire di nuovo a condividere la vita con un uomo dopo aver vissuto molti anni da sola con la figlia Aurora. Ed invece tutto è filato via liscio anche perché, come sottolinea Tomaso Trussardi, anche lui ha un ottimo rapporto con la figlia della Hunziker.

MICHELLE HUNZIKER E TOMASO TRUSSARDI, FOTO DEL PRIMO LITIGIO

Sull’ipotesi di un altro figlio, in casa Trussardi-Hunziker non si fanno programmi: “Perché no? Il desiderio di famiglia c’è e Michelle in Germania lo ha detto chiaramente – sottolinea lui -: lasciamo fare alla natura, vediamo che cosa succede“.

Nel 2013 potrebbe anche arrivare il matrimonio; per il momento Michelle Hunziker può sfoggiare un super anello di fidanzamento. Rappresenta il mio impegno nei suoi confronti“, dice Tomaso Trussardi. I due sono lavorativamente parlando molto impegnati ma Trussardi è contento così perché non potrebbe mai stare insieme ad una donna che fa la casalinga: “Trovo che sia molto più interessante arrivare a casa e raccontarsi delle cose che non avere niente da dirsi“.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>