Alena Seredova spiega perché non posa più nuda

di Fabiana Commenta

La modella ceca, che ha sposato Gigi Buffon lo scorso anno, ha rivelato che da giovane non riusciva ad accettare il suo seno

Chi l’avrebbe mai detto. La bellissima Alena Seredova, signora Gigi Buffon, ha rivelato a sorpresa che da giovane non riusciva ad accettare il suo seno.
La bellissima modella e attrice ceca se ne vergognava e per cercare di nasconderlo camminava gobba.

A nulla potevano valere i tentativi della madre che le comprava reggiseni bellissimi cercando di farle apprezzare le sue curve. Alena era troppo timida e solo dopo molti anni, è riuscita a fare pace con sé stessa e ad accettare il suo corpo.

E dire che è stato proprio il decollète, oltre al fisico da modella, ad aprirle le porte della moda e dello spettacolo. La neosignora Buffon si racconta in un’intervista a Grazia, rivelando alcuni lati inediti del suo carattere (è molto socievole anche se dice di avere un volto antipatico al punto tale che viene raramente fermata per strada) e della sua vita privata.

Alena Seredova racconta la sua vita privata con Gigi Buffon

Innamorata dei due figli (Louis Thomas e David Lee) che però “ti tolgono la libertà” non fatica ad ammettere, Alena vorrebbe allargare la famiglia per la quale ha quasi rinunciato alla carriera.

La modella spiega che proprio per il suo ruolo di mamma, non vuole più posare nuda come ha fatto in passato, né vuole sgambettare in bikini in televisione. Non sarebbe decoroso.

Preferisce occuparsi della sua famiglia, selezionare gli impegni lavorativi, e dedicarsi al suo compagno Gigi Buffon che avrebbe convinto a sposarla per sfinimento dopo quattro anni di continue insistenze.

Foto matrimonio Buffon-Seredova

La modella e il calciatore si sono sposati l’11 giugno dello scorso anno con una cerimonia religiosa a Praga, città natale di Alena.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>