Rosie Hungtington-Whiteley era brutta

di Fabiana Commenta

La modella inglese rivela che da adolescente è stata bruttina

Ci credereste? Rosie Hungtington-Whiteley era brutta. Non si direbbe, ma a sostenere la notizia è la diretta interessata in un’intervista rilasciata ad Harper’s Bazaar.

La conturbante Rosie, angelo di Victoria’s Secrets, musa di Christopher Bailey, attuale testimonial della Burberry e non solo, protagonista del Pirelli 2011, ha dichiarato che a 15 anni era un po’ Ugly Betty, il bruttino personaggio interpretato da America Ferrera nell’omonima serie tv.

La modella racconta di come si presentasse ai casting vestita con le scarpe da ginnastica, le lunghe trecce, molto trucco e con tanto di apparecchio.

E non solo: prima di diventare modella, Rosie ha fatto proprio la stagista in un’agenzia di moda, esattamente come Ugly Betty.

Doveva portare i caffè, accendere le sigarette ai capi, e fare fotocopie. Fino al salto di qualità e alla trasformazione da brutto anatroccolo in cigno.

Classe 1987, Rosie è la terza di tre figli ed è stata scoperta nel 2007: da allora la sua carriera è stata in continua ascesa, fra sfilate per Valentino, Moschino, Kenzo, Vera Wang, Louis Vuitton e ruolo di testimonial per Agent Provocateur,Shiatzy Chen, Dolce&Gabbana per approdare al cinema.

Lo scorso anno Rosie ha soffiato il ruolo della protagonista a Megan Fox nel terzo capitolo di Transformers. Dopo le dichiarazioni poco lusinghiere della Fox nei confronti del regista Michael Bay (lo ha definito una sorta di “Hitler”), lui si è vendicato licenziandola e scritturando la bella modella.

Che non sarà una grande attrice magari, come d’altra parte non lo era neppure Megan Fox.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>